WIMBLEDON, IL FOGLIO, EUROPA

WIMBLEDON La Gente che Legge diretto da Giorgio dell’Arti

DNA – “COSI’ HO SCOPERTO LA SPIRALE DELLA VITA”.
Uno shock estetico nella biologia del nostro tempo A chi gli faceva obiezioni sulla struttura a doppia elica, Watson non sapeva rispondere altro che: “Ma guardatela! E’ così bella!”. Un’argomentazione scientifica debole? Non Proprio.  Marzo 1990

2001 Odissea nello spazio

Leggere

IL FOGLIO

La collaborazione con IL FOGLIO diretto da Giuliano Ferrara si è limitato a quattro numeri speciali monografici. Lavoro e occupazione, Europa e moneta unica, Stati Uniti e il loro dominio sul mondo, la Libertà.

Atlante dell’Europa

Atlante dell’America

Atlante del Lavoro

EUROPA DIALOGHI

Alcune delle centinaia di tavole per illustrare il paginone centrale del quotidiano EUROPA, dedicato al dialogo su un argomento di rilievo tra due personaggi del giornalismo, dell’’economia, della politica, ecc., nell’edizione del sabato. La Collaborazione con il quotidiano EUROPA andò avanti in modo continuativo da 2003 al 2007, con il direttore Stefano Meneghini e con Giovanni Cocconi da Milano. Tecnica: penna e acquarello

IL VATICANO CONTRO LA GUERRA
1 Marzo 2003

IL VATICANO CONTRO
I no della Chiesa alla modernità liquida. Sergio e Beda Romano analizzano le varie fasi del complesso rapporto tra potere secolare e cattolicesimo in Europa, un continente nel quale ormai i “credenti” sono in minoranza. 7 Febbraio 2012

IL SECONDO POPOLO
Confindustria e sindacati non bastano più. C’è oggi in Italia una crisi della rappresentanza? Sindacati e Confinduistria rappresentano ancora il mondo del lavoro e dell’impresa? Il sociologo Aldo Bonomi ne parla con il sindaco di Bologna Sergio Cofferati. L’accordo del ‘93 e l’adunata al Circo Massimo hanno chiuso un’epoca, ma la politica non se n’è accorta. “Ora serve una legge sulla rappresentanza”. “No,arriviamoci dal basso”. 25 Novembre 2006

 

L SE’ E IL NOI
Il sindacato, l’ora dalla responsabilità Anche il mondo sindacale deve fare i conti con le trasformazioni del lavoro e della società. I valori dell’appartenenza e della eguaglianza sono stati scavalcati da quelli dell’identità e dell’appartenenza. Ne parlano Aldo Bonomi e Savino Pezzotta. 13 Novembre 2004

L RIDISEGNATORE
L’Europa nascerà dal litigio con Bush Il dialogo è tra Massimo Cacciari e Sergio Romano. Che vede inevitabile la ”distinzione” tra europei e americani, spiega le differenze fra Bush padre e figlio, critica la politica estera di Berlusconi. Intanto però l’Islam si scalda. 29 Marzo 2003

 

DNA – COOPERARE PER LA VITA
Non sarà un partito new age. Nè confessionale nè laicista, o forse è meglio dire nè relativista nè fondamentalista: il Partito nuovo, capace di rispondere alle sfide della modernizzazione del paese e di interessare a un terzo degli italiani, saprà nascere nel segno del pluralismo e allo stesso tempo costruire un complesso di ideali e di valori condivisi in cui riconoscersi? 24 Giugno 2006

IL PALLONE
Regole certe e conti veri. O qui si chiude Il commissario Figc, Guido Rossi, si appresta a dare al calcio la sua seconda repubblica. Servono
cambiamenti concreti: basta con le rose sterminate, massimo 22 calciatori per squadra. E stop allacontrattazione individuale dei diritti tv, meglioquella mista. Le proposte dell’economista Victor Uckmar, ex presidente Covisoc, e di Mario Sconcerti, ex direttore del Corriere dello Sport. 20 Maggio 2006

DA BABELE: FINALMENTE SI COMINCIA A PARLARE UNA LINGUA COMUNE
Una riforma contro giovani e lavoratori Massimo Cacciari parla della riforma delle pensioni con Guglielmo Epifani. Il progetto Tremonti, spiega il segretario della CGIL, si risolve in una mediazione interna al governo con conseguenze distruttive sul sistema pubblico. 11 Ottobre 2003

CROLLO DI WALL SREET
L’Europa liberata dal liberismo La crisi del capitalismo e i nuovi scenari: parla il sociologo Alain Touraine. 15 Ottobre 2008

 

TERRORISMO E OCCIDENTE
Iraq. Dopo le elezioni meglio il ritiro? Le elezioni di gennaio potrebbero rivelarsi fasulle. In ogni caso si fa strada l’ipotesi di ritirare le truppe dopo il voto. Sarebbe un rischio troppo alto? E l’intervento della Nato è una strada percorribile? Gad Lerner ne parla con Filippo Andreatta.
25 Settembre 2004

TERMINATOR FOR…
Se vince Schwarzenegger perde la politica? La vittoria dell’attore in California ci fa interrogare sullo stato di salute delle democrazie occidentali. Gad Lerner ne parla con il sociologo inglese Colin Crouch, autore di ”Postdemocrazia”, uscito in prima mondiale per Laterza. 18 Ottobre 2003

COLPITA A MORTE
Ecco perchè la pace è ancora possibile Dopo l’omicidio dello sceicco Yassin, la speranza di pace in Medio Oriente sembra allontanarsi. Gad Lerner ne parla con Vittorio Dan Segre. Il quale spiega perché i due popoli vogliono ancora la pace: il problema sono i loro governanti. 27 Marzo 2004

 

Draghi e i rischi della concorrenza Quale eredità lascia Antonio Fazio al suo successore? E quale ruolo giocherà il nuovo Governatore sugli assetti del sistema bancario? Ne parlano due ex commissari Consob, Salvatore Bragantini e Marco Onado. Secondo i quali Bankitalia dovrà intervenire su alcuni nodi decisivi: gli intrecci azionari tra banche-imprese e la maggiore pressione degli istituti stranieri sull’Italia. 14 Gennaio 2008

 

SUPEREUROE
Monti: senza Ue cosa sarebbe oggi l’Italia? Il commissario europeo alla concorrenza discute con Gad Lerner del futuro dell’Unione e della prossima scadenza elettorale. Un’Europa unita conviene a tutti. E’ importante che tutti i paesi vengano considerati sullo stesso piano. 17 Gennaio 2004

L’OCCHIO DEL PADRONE…
La crisi di Canale 5, la fine di un epoca La perdita di ascolti di Canale 5 è il sintomo della crisi del modello berlusconiano? Gad Lerner ne parla con l’ex direttore di Raidue Carlo Freccero. Che parla anche della censura in Rai e della necessità di ripensare il ruolo del servizio pubblico. 23 Ottobre 2004

DEMOCRAZIA MEDIATICA

PACE E GUERRA
Domande per i pacifisti Il primo dei dialoghi di Massimo Cacciari e Gad Lerner su Europa. ”Siamo consapevoli delle nostre responsabilità di europei?”. ”Non basta più dire: ripudio la guerra”. ”Nel movimento anche ideologismi e demagogia”. 15 Febbraio 2003

L’INCUBO CINESE
Opportunità per tutti, problema per noi Quale modello di sviluppo economico ci dobbiamo attendere dalla cina? Quali conseguenze potrebbero derivare dai ritmi di crescita del colosso asiatico? E soprettutto quali potrebbero essere le conseguenze per l’economoia europea e italiana? Secondo Maria Weber e Alberto Forchielli la Cina è vista come un’opportunità quasi ovunque, mentre in Italia è già diventata una minaccia. 9 Dicembre 2005

 

UN POPOLO SENZA CAPO
Censis, se la società non cerca un leader Si è rotto il rapporto domanda-offerta tra società e politica. Anche perché la società italiana, finito lo spontaneismo, ha imparato a fare da sola e ad autorganizzarsi. Aldo Bonomi commmenta le conclusioni del Rapporto Censis 2004 con il segretario generale Giuseppe De Rita. 11 Dicembre 2004

L BUCO
Come sarebbe il partito democratico. Alla guida Prodi, alleata la sinistra di Cofferati. Michele Salvati discute con Massimo Cacciari della sua proposta: un partito nato dall’unificazione di Ds e Margherita. Dubbio: e se alla fine non ci fosse vantaggio elettorale? 12 Aprile 2003

LA CROCE
Pasqua, perché non c’è solo la passione Che cosa rivela il successo del film di Mel Gibson? Si può ridurre la Pasqua allo spettacolo della sofferenza di Cristo? Gad Lerner ne parla con padre Enzo Bianchi, priore della comunità di Bose. 10 Aprile 2004

LA CICOGNA
Non rinasce un partito dei cattolici L’invito all’astensione della Vei quali effetti produrrà? La scelta di partecipare o meno al voto può essere imposta dall’alto? E l’esito delreferendum aiuterà una revisione della legge 40? Gad Lerner ne parla con lo storico cattolico Pietro Scoppola. Secondo il quale la scelta del voto è tipicamente politica. “L’astensione è rischiosa, ma un referendum su questa materia è una provocazione.
11 Giugno 2005

 

L’UOMO FLESSIBILE
Dialogo sociale. Per una buona flessibilità Dopo gli anni delle tensioni sociali occorre recuperare la concertazione tra le parti sociali. Che non è né di destra né di sinistra, ma deve essere un bene condiviso. Il dialogo costa, richiede tempo, ma non ci sono alternative. Per fare ripartire lo sviluppo e stimolare la crescita, le imprese, lo stato sociale, è necessaria la riduzione del costo del lavoro. Non è la misura risolutiva, ma è giusta e nell’immediato dà risultati positivi. Su queste linee si confrontano Innocenzo Cipolletta, presidente de Il Sole 24 ore spa, e Cesare Damiano, responsabile lavoro dei Ds. 8 Aprile 2006

L’EUROPA E LA GUERRA
L’Unione europea al bivio Gad Lerner e Massimo Cacciari discutono delle incerte prospettive europee di fronte all’allargamento e alle divisioni provocate dalla politica di Bush. ”Alba o tramonto? l’unica chance é che non ci sia la guerra”. 22 Febbraio 2003

LA PERCENTUALE Siamo donne o panda?,Ogni anno, alla vigilia della festa della donna, torna d’attualità il tema della presenza femminile nella politica. Massimo Cacciari ne discute con Eva Cantarella, docente di Istituzioni di diritto romano all’Università di Milano. 6 Marzo 2004

LA QUESTIONE MERIDIONALE
Intervento pubblico: la fine delle illusioni. La grande industria non ha trainato lo sviluppo. E gli investimenti pubblici hanno prodotto solo danni: Perché erano automatici, a pioggia e controllati da Roma. Come far ripartire l’economia del Mezzogiorno? 25 giugno 2005

 

E PLURIBUS UNUM
Quando serve il taglio delle tasse? Il taglio delle tasse ha pesato sulla vittoria di Bush? L’economista Michele Salvati e l’on. Bruno Tabacci dell’UDC si interrogano se la riduzione dell’Irpef riuscirà a dare fiato all’economia italiana. 6 Novembre 2004

DUOPOLIO
Cosi si crea la concorrenza che non c’è Come liberalizzare il sistema dei media? Come riformare la Gasparri? Ne parlano Stefano Balassone, ex
dirigente e consigliere Rai, e Salvatore Brigantini, già commissario Consob ed editorialista del ”Corriere”. la priorità è intervenire sul duopolio Rai- Mediaset e sul mercato pubblicitario. E il serviziopubblico deve tornare a fare il proprio mestiere. Inutile aspettare clamorose svolte tecnologiche: la tv generalista rimarrà centrale ancore a lungo. 27 Maggio 2006

LEGA E LEGHISTI
Il carnevale del Carroccio Il fenomeno leghista nell’analisi dell’antropologa Lynda De Matteo che ha scritto il libro “L’idiota in politica”, antropologia della Lega Nord. 21 Luglio 2011

UN PROBLEMA DI DIMENSIONI
Psadoa Schioppa: perché difendo l’euro Berlusconi un giorno accusa la moneta unica di essere la causa della crisi e il giorno dopo la benedice di fronte ai rischi del crac Parmalat. Gad Lerner ne parla con Tommaso Padoa Schioppa, membro del board della banca centrale europea. 7 Febbraio 2004

IL CAVALLO DELLA RAI
Massimo Cacciari e Gad Lerner alla vigilia delle nomine per viale Mazzini: se il presidente indicato dall’Ulivo serve a salvare Saccà, è una trappola. Il centrosinistra si decida a chiedere la privatizzazione. 8 Marzo 2003

I PIENI E I VUOTI
Se la sinistra vince nelle periferie La globalizzazione ha sostituito al conflitto tra capitale e lavoro quello tra flussi e luoghi. E la sinistra è costretta a fare i conti con la nuova categoria della moltitudine. Aldo Bonomi ne parla con l’architetto Massimiliano Fuksas. 9 Ottobre 2004

I FANTASMI DELL’OCCIDENTE
Dietro il ”no” al velo le paure dell’Occidente Il governo francese ha approvato il controverso progetto di legge che vieta l’esibizione dei simboli
religiosi a scuola. Massimo Cacciari ne parla con Khaled Fuan Allam, docente di Sociologia del mondo musulmano all’università di Trieste. 31 Gennaio 2004

 

PROMESSE E PAURE
A cosa serve l’Ulivo se non si vince qui? Perchè il centrosinistra non è ritenuto affidabile al Nord? Può bastare la formula dell’Ulivo per vincere certe resistenze? E il Partito democratico può ignorare gli interessi dell’area più produttiva (ed europea) del paese? Ne parlano Maurizio Fistarol e Bruno Manghi. Secondo il quale il nuovo soggetto politico va costruito a partire dalla linea politica. E dalla classe dirigente… 15 Aprile 2006

PREMIO DI MAGGIORANZA
Il referendum serve o no al Partito democratico? I quesiti referendari contro l’attuale legge elettorale proporzionale imposta dal centrodestra nella scorsa legislatura sono stati presentati martedì scorso in Cassazione. Quanto e come impatta il referendum elettorale sul processo di costruzione del partito democratico? Quali sono i vantaggi e i limiti dell’iniziativa referendaria? 28 Ottobre 2006

LA SPINA
Liberalizziamo pure, ma serve un regista. Il settore energetico ha una sua peculiarità: la sommatoria degli interessi particolari delle imprese produttrici non coincide con l’interesse generale. Perchè occorrono investimenti ingenti per far funzionare il sistema. Così serve una figura guida che da una parte delinei la strategia e dall’altra garantisca il libero gioco delle forze di mercato. Concordi l’ex ministro dell’industria, Alberto Clò e il deputato della Margherita, Ermete Realacci. 18 Febbraio 2006

CONCLAVE
La grande barca di Pietro o una canoa? Vladimir discute del Conclave e della scelta del successore di Giovanni Paolo II con Alberto Melloni, storico della Chiesa e saggista che osserva: “Si tratta di decidere il futuro della chiesa: lasciare spazio alle diversità e alla complessità oppure abbandonare la via indicata dal Concilio Vaticano II?”. Vladimir: “Il problema è mettersi umilmente alla ricerca di forme nuove di ecclesialità”16 Aprile 2005

SONDAGGITORRENZIALI
Berlusconi in difficoltà, può perdere Alla vigilia delle elezioni amministrative Massimo Cacciari e Renato Mannheimer parlano delle divisioni del centrodestra, dei sintomi di insoddisfazione degli elettori per le mancate promesse del premier. 24 Maggio 2003

DEMOCRAZIA POPULISTA
Michels e la legge ferrea della democrazia Nella legislatura della degenerazione della politica torna l’attualità del pensatore tedesco. 3 Novembre 2011

DEMOCRAZIA PATRIMONIALE
Berluscani è in crisi? Paul Ginsborg e Gad Lerner parlano del potere mediatico e dei problemi per la democrazia italiana. La vittoria del centrosinistra alle recenti elezioni amministrative non ha cambiato la visione pessimistica dello storico inglese 14 Giugno 2003

EUROPA E GERMANIA
La Germania post-europeista. Berlino e la crisi del suo impegno nella riflessione di due grandi intellettuali e testimoni del Novecento: Hans Magnus Enzensberger e Jurgen Habermas. 6 Dicembre 2011

 

EUROCROCE
Siamo un solo popolo o no? Nell’imminenza delle riunioni decisive per la convenzione, Massimo Cacciari e Giorgio Rumi parlano di identità
europea. Riflettono sullutilità di dare una definizione dell’Europa a priori. Difficilissimo circoscrivere i suoi confini. 17 Maggio 2003

CONCERTAZIONE
”Nessuna guerra di religione” Flessibilità e precariato, innovazione e formazione, concertazione e dialogo, risanamento e sviluppo, ma anche riforma del modello contrattuale, questione settentrionale e nuovi rapporti all’interno dei sindacati confederali. Su questi temi si confrontano il segretario generale aggiunto della Cisl, Pierpaolo Baretta, e il segretario confederale della Cgil, Paolo Nerozzi. 29 Aprile 2006

LA BILANCIA
Perchè sì alla soluzione politica. Massimo Cacciari e Gad Lerner sulla crisi istituzionale: ci conviene respingere le tentazioni giustizialiste e chiudere l’emergenza. Ci vogliono un appello di Ciampi, paletti per Berlusconi e l’appoggio di Ds e Margherita. 10 Maggio 2003

CAPPUCCETTO ROSSO PERSO NEL BOSCO DEGLI ULUVI
Parlare con una voce sola. Così si vince Dopo la felice esperienza della convention di Roma i partiti della lista Prodi devono abituarsi a parlare con una voce sola. Per questo è necessaria una cabina di regia, anche nella comunicazione. Gad Lerner ne parla con Michele Santoro. 21 Febbraio 2004

CHE FACCIA HA IL TERRORISMO?
Si possono ancora criticare Bush e Sharon? L’attentato di Nassye. Massimo Cacciari e Gad Lerner sul conflitto e sulla sconfitta dell’Europa: non possiamo dare per perso il rapporto con gli USA, e con il leader del Labour bisognerà ricostruire una posizione europea. Perchè sulle basi l’Ulivo ha sbagliato. 22 Novembre 2003

L’ALBERO DEI SOLDI
Più equità. Ma la ricchezza non è una colpa Perchè reintrodurre l’imposta di successione? E’ davvero necessario armonizzare la tassazione sul
capitale? Come fare per colpire le tante rendite di posizione del nostro paese? Due tra i maggiori economisti italiani (Paolo Onofri e Giacomo Vaciago) discutono della necessità di una maggiore equità fiscale. In un paese che negli ultimi anni si è impoverito (e dove pochi hanno fatto molti soldi) è necessario un intervento per redistribuire la ricchezza. Colpendo soprattutto i settori protetti. Come le professioni e l’energia. 1 Aprile 2006

CONCERTO
Draghi, una scossa. Non solo alle banche. La relazione del Governatore di Bankitalia è stata interpretata come un programma politico. Accolta da consensi bipartisan. Può diventere la bussola per il nuovo governo? E, soprattutto, potrebbe dare la scossa a un paese bloccato? Ne parlano il sociologo Aldo Bonomi e il senatore ds Enrico Morando. Secondo i quali Draghi ha aperto una strada nuova… 3 Giugno 2006

STRUTTURA PORTANTE
Perchè in Italia non esiste il capitalismo Che cosa si nasconde dietro l’intreccio tra banche ed imprese nel nostro paese? Massimo Cacciari ne parla con Guido Rossi, esperto di diritto societario, già presidente della Consob e autore del libro ”il conflitto endemico”. 13 Dicembre 2003

STRACRAVATTA
Ci vorrebbe Blair. Oppure Lula Ma cosa c’entrano i ciellini con modelli, valori, stili di vita come quelli di Berlusconi?. Lo chiede Gad Lerner a Giorgio Vittadini. Un confranto su molti temi, a partire dalla delusione di Cl per la mancanza di riformismo di questa maggioranza 31 Maggio 2003

SPY MAGRITTE
”La riforma non può più attendere” La XXIV legislatura si è chiusa senza che una nuova legge sui servizi segreti abbia visto luce. Così un settore cruciale per la sicurezza del paese è regolato da una legge del 1977 e affidato alla buona volontà degli uomini e delle donne dell’intelligence. Enzo Bianco, ex ministro dell’interno e presidente uscente del comitato parlamentare di controllo, e Marco Minniti, ex sottosegretario a palazzo Chigi, ora responsabile sicurezza dei Ds, tracciano le linee per la modernizzazione. E per la presidenza del Copaco suggeriscono Beppe Pisanu. 6 Maggio 2006

QIRINALE
Riforme sì. Ma il Presidente resti un garante. Che tipo di settennato sarà quello di Napolitano? Continuerà nel solco di ”garanzia” segnato da Ciampi? O potrbbe inaugurare una nuova stagione al quirinale? Ne parlano Leopoldo Elia, presidente emerito della Corte costituzionale, e l’ex ministro Antonio Maccanico. I quali si augurano l’apertura di una nuova fase di dialogo tra maggioranza e opposizione. Ma non prima di avere respinto al mittente la devolution. Poi sì al federalismo fiscale, a una legge elettorale a doppio turno e alla riforma del bicameralismo. 13 Maggio 2006

PIOGGE ACIDE
La scissione no, ma l’Ulivo non va. Gad Lerner a colloquio con Sergio Cofferati. Che riconosce ”il problema” della sua permanenza nella Fondazione Di Vittorio, spinge per una saldatura con Rifondazione, lamenta la mancata unità in parlamento sull’Iraq. E chiede una svolta per la coalizione. 5 Aprile 2003

PALEOGIUSTIZIA
Primum: organizzare e velocizzare Dalle accuse di respingere ogni confronto sul merito delle leggi ad personam, anche se contengono un principio giusto, alle riforme che l’Unione varerà da subito, una volta al governo, in un campo minato come quello della giustizia. Tentando di conciliare il tema delle garanzie al diritto alla sicurezza. Ne discutono la capogruppo Ds in commissione gistizia, Angela Finocchiaro e il responsabile giustizia del Prc, Giuliano Pisapia. 11 Febbraio 2006

NON OMNIS MORIAR…
Venticinque anni di pontificato Il cardinale Achille Silvestrini e il filosofo Massimo Cacciari tracciano un primo bilancio del pontificato di Giovanni Paolo II. La chiesa oggi non si confronta più con gli Stati ma con la società, nel segno di un integralismo cristologico. 4 Ottobre 2003

LABOREM EXERCENS
Libertà di lavoro nel libero mercato. L’economia sociale di mercato a trent’anni dall’enciclica di papa Wojtyla. 24 Settembre 2011

L’OMBRA DEGLI AYATOLLAH
Iran, quando sarà libertà vera? Massimo cacciari dialoga con Abol Assan Bani Sadr, primo presidente della Repubblica iraniana nel 1980. Il paese reclama un sostegno attivo delle coscienze del mondo per accelerare il cammino democratico. 5 Luglio 2003

L’AUTO ECOLOGICA
Auto straniera o auto a idrogeno? Da quattro anni 500 dipendenti dell’Alfa di Arese sono in cassa integrazione. E il progetto dell’auto a idrogeno non decolla. L’esperto del diritto del lavoro Pietro Ichino discute con il sociologo Aldo Bonomi. Politiche industriali e politiche del lavoro devono viaggiare insieme? Meglio aprire ai capitali stranieri o investiore con i soldi pubblici in un progetto di mobilità sostenibile? 14 Maggio 2005

 

CRAVATTA FINANZIARIA
Quando la povertà é un tabù Gad Lerner traccia un bilancio della Finanziaria 2004 con Chiara Saraceno, docente di Sociologia della famiglia. Le componenti sociali della Casa delle libertà hanno sacrificato gli interessi dei soggetti deboli. 25 Ottobre 2003

INGORDIGIA
27 Settembre 2003

BARONIE UNIVERSITARIE
Solo meriti. No alle carriere per anzianità Come sarà l’università del centrosinistra al governo? Riformerà il sistema di reclutamento? Fermerà la fuga dei giovani ricercatori all’estero? E, soprattutto, premierà davvero il merito? Franca Bimbi (Margherita) e Luciano Modica (Ds) spiegano come introdurre meccanismi di valutazione degli atenei. Che influiranno anche sui criteri di finanziamento. I nuovi assunti saranno valutati solo per le loro capacità. E la carriera seguirà criteri nuovi. Aumentare le tasse? ”Non è un tabù, ma prima aumentiamo le borse di studio”. 11 Marzo 2006

AUTORIGENERAZIONE
Forza Italia: un partito che non c’è. Gad Lerner e il sociologo Bruno Manghi fanno un bilancio dei dieci anni di Forza Italia. Una macchina più che un partito, che senza Berlusconi non esisterebbe.  Nel ‘94 rappresentò l’antipolitica e la voglia di nuovo. E oggi cosa è rimasto? 24 Gennaio 2004

AMERICA E AMERICANI
E poi dovremo recuperare Blair Massimo Cacciari e Gad Lerner sul conflitto e sulla sconfitta dell’Europa: non possiamo dare per perso il rapporto con gli USA, e con il leader del Labour bisognerà ricostruire una posizione europea. Perchè sulle basi l’Ulivo ha sbagliato. 22 Marzo 2003

ACCOGLIENZA E PAURA
Così forse conquisteremo la convivenza Anche di recente la Bossi-Fini ha mostrato tutti i suoi limiti.Ma che cosa farà il centrosinistra al governo? In che modo disciplinerà i flussi regolari? Come affronterà il bisogno di sicurezza dei cittadini. E che ne sarà dei Centri di permanenza temporanea? Ne discutono Livia Turco e Niki Vendola. Che insiste: i Cpt vanno chiusi anche se il problema dell’identificazione è da affrontare. 18 Marzo 2006

SINDACATI E POLITICA
Collateralismo una stagione da chiudere. Quale dovrebbe essere il rapporto tra sindacato e politica? Il collateralismo è un’opportunità o un’insidia? Con il centrosinistra al governo si sbloccherà l’impasse sulla riforma del modello contrattuale? E a quale mercato del
lavoro sta pensando? Pietro Ichino che ha pubblicato il libro”A che cosa serve il sindacato”, ne parla con l’ex ministro Tiziano Treu. 19 Novembre 2005

 



I commenti sono chiusi.